Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Come potare una siepe a forma definita

Come potare una siepe a forma definita 27/09/2010 18:29 #87

  • anemonenemorosa
  • Avatar di anemonenemorosa
  • OFFLINE
  • Amministratrice
  • Messaggi: 3077
  • Ringraziamenti ricevuti 1430
Ciao a tutti!

Vi parlerò di un argomento che mi sta molto a cuore: la potatura delle siepi.

Non entro nel merito riguardo al fatto che possa piacere più o meno una siepe potata o in forma libera, mista o meno, sempreverde o caducifoglia, in questa sede vi parlerò solo di come la vedo io sul potare la siepe a forma ben definita (forse argomento che interessa ai più).

Una delle essenza più usate per fare siepi (sempreverdi) è il lauroceraso (Prunus laurocerasus), che però, lasciato libero di crescere sarebbe un albero di piccole/medie dimensioni e che molti pretendono di potare e ripotare indiscriminatamente tantissime volte nel corso dell’anno.
Sono del parere che è meglio seguire i ritmi naturali delle stagioni:) (la Natura è maestra).

L’argomento come accennato mi sta a cuore proprio perchè le siepi vanno potate nel momento e nel modo adatto, mentre ne vedo ovunque di abbandonate e poi mal potate irrimediabilmente.

Prendo spunto anche da una frase del nostro amico di forum Peppone che dichiara essere stato chiamato a “capitozzare allori con rami anche tre volte un polso perchè il proprietario se ne è sempre fregato e adesso ha il problema che il vicino si trova con 12 metri di alloro davanti al balcone e pretende un intervento”...e poi lui, in quanto il cliente, giustamente è cliente e lui deve arrangiarsi.

Prima di tutto anche per una siepe è importante l’esposizione: scegliete l’essenza adatta al vostro sito, perchè potete potarla finchè volete, ma non verrà mai bella se non sono state rispettate le basilari regole d’impianto (ad esempio se scelgo una pianta da fiore che ama il sole e la siepe non è ben esposta al sole nella sua totalità- e uno dei due lati perpendicolari al suolo non riceve mai il sole o poco non verrà uniforme).

Allora:

è’ meglio dare una forma piramidale alla siepe adulta, già formata, così:

Se avete una siepe vecchia già formata potete tentare di dargli questa forma per migliorare la superficie esposta al sole.

Questo “trucco” è proprio per mettere al sole di infittire le parti basse.

Il mio agazzino non lo poto più di tre volte l'anno ed è fitto e piramidale.


E’ quello in fondo sulla sinistra sotto il graticcio verde a maglie incrociate.

I periodi migliori per potare sono la fine dell’inverno (passato il rischio di gelate) e l’autunno. Una terza potatura, per togliere i ributti (solo piccoli sforbicciamenti) se vi danno fastidio fuori posto, è possibile a maggio, giugno.

Questi sono i danni di una siepe di lauroceraso potato continuamente e nei momenti sbagliati:


Queste sono foto di un inizio di stress culturale o ambientale su foglie di prunus laurocerasus.

Molto spesso vedo in giro per i giardini (questa è la siepe del vicino), macchie brune diffuse, buchi, aloni gialli, accartocciamenti di foglie. D’ora in poi se andate in giro le vedrete, le siepi di lauro sono molto diffuse, mal potate e spesso malate, soprattutto in estate.

Si tratta di necrosi, causate da cancri batterici, funghi, insetti... danni da intervento.
Ciò non causa la morte delle piante, ma le danneggia esteticamente oltre a causare vuoti nelle siepi.

E’ da evitare il sovraccarico di irrigazione, vanno rimosse le foglie cadute, sono da evitare soprattutto le lesioni inutili.

Questo perchè questi patogeni si sviluppano in presenza di eccessi di umidità e di temperature comprese fra i 24° e i 28° C°: sono particolarmente temibili in estate.

Le lesioni aperte, anche se piccole, come quelle causate da continui interventi sono quindi inutili, anzi dannose. Le piante potate nelle stagioni calde, si indeboliscono, il che le rende più suscettibili a insetti, parassiti e funghi.

Si può concimare, usare prodotti chimici di controllo o tenere le macchie sulle foglie, ma prevenire è sempre la migliore cura :mrgreen:

Infine non parlatemi di capitozzare rami grossi come un polso o più, di cui rimangono assurdi mozziconi (segue di nuovo la siepe del vicino...povero! Lo sto massacrando :) )


che dovranno essere presto oggetto di trattamenti contro le infezioni fungine a cui ho accennato, e nel giro di uno o due anni, nuovamente potate per contrastare i violenti ricacci che produrranno.

No, niente di più sbagliato.

La piante vanno (lasciate libere di crescere o nel caso di siepi o di arbusti che vogliamo potare,) potate fin da giovani, dall’impianto.

Se vogliamo siepi dalle forme definite e fitte, dovremmo subito dopo l’impianto potare il tutto della metà una volta all'anno (il lauroceraso in aprile, il pittosporo dopo la fioritura in ottobre novembre e così via), finchè la siepe non raggiunge l’altezza voluta e poi mantenerla potata ( a forma come descritto sopra) con piccoli interventi nelle stagioni giuste.

Esempio: se abbiamo siepi di forsythia dobbiamo potarle appena finita la fioritura (qui da me marzo/aprile), se abbiamo siepi di lauro potare due (o tre se parliamo di piccoli sforbicciamenti) volte l’anno in primavera e in autunno...ecc...

Scusate se sono troppo prolissa, accetto critiche a pioggia :mrgreen: (kypos massacrami se ho detto delle bestialità ih ih ih) :F_Mes010:
Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.


Un quadrato di Giardino FORUM Team
Potete raggiungerci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si prega di usare l'email solo per comunicazioni all'amministrazione o alla redazione, e non per richieste di aiuto o tecniche d'interesse generale, nè per il giardino o piante. Grazie!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il seguente utente(i) ha detto Grazie: elle
Moderatori: Verdenevada
Un quadrato di giardino
    • Vivaio Piante Insolite

      Località Due Case
      Podenzano, 29027, PC (IT)
      Lun - Sab: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 19.00
      Dom: aperto su appuntamento.
      Aperto fuori orario su appuntamento.

      Seguici

    • Newsletter

      Resta sempre aggiornato sulle novità dal mondo di Un quadrato di giardino.it