MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO

14/12/2010 17:55
Di più
Autore della discussione
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #921
QUELLE CHE VI INDICO QUI SONO LE PROCEDURE STANDARD DA SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE QUANDO SI RIPONE UN ATTREZZO IN VISTA DI UN LUNGO PERIODO DI INUTILIZZO.

in autunno:
manutenzione del tosaerba a scoppio.
svuotare completamente il serbatoio della benzina ed il carburatore (dopo aver svuotato il serbatoio accendere l'attrezzo fino a consumo dei residui nal carburatore). controllare ed eventualmente rabboccare l'olio motore. pulire accuratamente le lame e lo chassì dai depositi di erba, utilizzando una spazzola metallica e all'occorrenza del solvente nitro. pulire il filtro dell'aria con un compressore ad aria oppure sciaquandolo nella benzina e poi facendolo asciugare. riporre in luogo non umido e riparato.

manutenzione del decespugliatore.
svuotare serbatoio e carburatore dalla miscela. pulire l'asta dai residui di tagliato e procedere anche alla pulizia del filtro dell'aria (come già detto sopra). rabboccare il vano portagrasso sulla coppia conica (svitando il bullone più grosso che si trova in cima all'asta, lato destro della macchina) con apposito grasso al lithio o alla grafite. pulire dai residui di tagliato anche il parasassi e la testina di taglio. soffiare via i residui di tagliato dalla ventola e dal carter di avviamento. avvolgere il corpo motore in uno straccio di lana e riporre in luogo non umido.

manutenzione del tosasiepi.
stessa procedura che per il decespugliatore (serbatoio e carburatore). ungere le lame a pettine con olio meccanico. avvolgere in uno straccio di lana e riporre in luogo non umido.

manutenzione della motozappa.
vedi manutenzione del tosaerba.

in primavera:
manutenzione della motosega.
svuotare il serbatoio dell'olio catena e riempirlo di olio per motore a 4 tempi (quello della macchina andrà benissimo), quindi avviare la motosega per qualche secondo accelerando di modo che l'olio motore entri nella pompa.
svuotare serbatoio miscela e carburatore come già spiegato. pulire attentamente filtro dell'aria, carter di avviamento, ventola, carter catena, pignone, alette di raffreddamento, barra della catena. allentare la catena di taglio e farla scorrere manualmente per un paio di giri. avvolgere il corpo motore in uno straccio di lana e riporre in luogo asciutto.



NB: I CARBURANTI (benzine e miscele) NON PIU' CONTENENTI PIOMBO NON SONO DESTINATI AD UN LUNGO IMMAGAZZINAMENTO. pertanto si consiglia di evitare di impiegare benzine o miscele più vecchie di un paio di mesi (sei mesi se additivate per la conservazione).

forum specifico su motoseghe e decespugliatori
lamotosega.forumattivo.com/forum.htm
visitate il mio forum!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

14/12/2010 20:06
  • Kypos
  • Avatar di Kypos
  • Offline
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
Di più
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #923
peppone ha scritto:

manutenzione del tosasiepi.
stessa procedura che per il decespugliatore (serbatoio e carburatore). ungere le lame a pettine con olio meccanico. avvolgere in uno straccio di lana e riporre in luogo non umido.


oltre a fare quello che giustamente hai detto personalmente affilo le lame del tosasiepi con il flessibile.

manutenzione della motosega.
svuotare il serbatoio dell'olio catena e riempirlo di olio per motore a 4 tempi (quello della macchina andrà benissimo), quindi avviare la motosega per qualche secondo accelerando di modo che l'olio motore entri nella pompa.

come mai dici di mettere l'olio per motori?


Inoltre sempre per quanto riguarda il tosasiepi io ungo le lame con lo spray prima di ogni utilizzo e soprattutto dopo averle usate, magari su qualche pianta resinosa come siepi di cipresso. Inoltre la coppia conica la ingrasso molto spesso, anche ogni giorno. Mi è stato detto che girando velocemente il grasso viene "sparato" per forza centrifuga all'esterno della scatola della coppia conica e quindi la parte meccanica che realmente necessita di essere ingrassata dopo un tempo relativamente breve si trova senza la giusta lubrificazione.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

14/12/2010 20:47
Di più
Autore della discussione
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #924
l'affilatura delle lame a pettine del tosasiepi fa parte della corretta manutenzione periodica. così come pure quanto tu correttamente dici a proposito dell'unzione delle lame - sempre del tosasiepi - dopo l'impiego su essenze particolari.
tuttavia la corretta affilatura delle lame a pettine del tosasiepi non dovrebbe essere fatta con il flessibile ma con apposita dima.

qui io ho parlato di manutenzione per messa a riposo della macchina a fine stagione di impiego.

quanto al perchè consiglio di riempire il serbatoio catena delle motoseghe con olio motore 4t (o anche con nafta agricola) il motivo è semplice: gli olii lubrificanti per catena motoseghe (in particolare quelli di derivazione naturale ma anche, sia pur in misura minore, quelli di sintesi) hanno un certo potere di adesività. lasciarli "inerti" (cioè non mossi dall'azione della pompa) a lungo comporta il serio rischio di otturazione della pompa dell'olio e di incollamento della catena sul pignone e sulla barra. in poche parole: l'olio catena a contatto con l'aria su superfici metalliche dopo un pò che rimane lì tende a diventare colla. con i conseguenti danni.
l'olio motore 4tempi (nuovo, non olio esausto...ovviamente!!!) o la nafta hanno invece un potere adesivo praticamente nullo ed un buona azione detergente. pertanto è bene che, in vista di un lungo riposo dell'attrezzo, siano questi ad occupare la pompa dell'olio e la scanalatura della barra anzichè l'olio apposito per catena il quale, come detto, dopo un pò ottura ed incolla.
quanto alla coppia conica del decespugliatore quanto ti è stato detto è corretto. infatti io consiglio sempre un controllo del grasso ogni 20/30 ore di lavoro.

forum specifico su motoseghe e decespugliatori
lamotosega.forumattivo.com/forum.htm
visitate il mio forum!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/12/2010 21:36
Di più
Autore della discussione
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #980
per la manutenzione ordinaria delle suddette macchine da lavoro (quindi la manutenzione che si fa o alla fine di ogni utilizzo o ogni 20 ore di lavoro) procediamo secondo lo stesso schema:
manutenzione ordinaria del tosaerba:
non è prevista.
manutenzione ordinaria del decespugliatore:
alla fine di ogni utilizzo soffiare la ventola con compressore al fine di rimuovere i residui di tagliato.
ogni 20 ore circa di lavoro effettivo dell'attrezzo rabboccare il vano portagrasso della coppia conica e pulire il filtro dell'aria del carburatore.
manutenzione ordinaria del tosasiepi:
dopo ogni utlizzo impegnativo o su essenze resinose pulire le lame a pettine con benzina, ungerle con olio meccanico e poi farle scorrere.
manutenzione ordinaria della motozappa:
non è prevista.
manutenzione ordinaria della motosega:
dopo ogni impiego smontare carter catena, estrarre la lama e la catena e pulire accuratamente i residui di taglio sia nel corpo macchina (con particolare attenzione alla feritoia di lubrificazione dell'apparato di taglio) che nella lama. rimontare, avviare la motosega e verificare che la lubrificazione della catena sia buona. per fare ciò si impiega un cartone appoggiato a terra e con la motosega accesa al massimo della accelerazione inclinata verso il cartone e a pochi centimetri da questo deve apparire una striscia di olio su di esso.
ogni 20 ore circa di lavoro effettivo pulire il filtro dell'aria.
affilatura della catena di taglio della motosega:
periodicamente sarà necessario affilare la catena di taglio. la frequenza di questa operazione dipende da alcuni fattori: se si taglia legna molto secca e marcia la affilatura si renderà necessaria con maggior frequenza che se si taglia legna verde, se si tocca la terra con la catena in rotazione la affilatura si renderà necessaria immediatamente. se si impiegano catene a pasta morbida la affilatura si renderà necessaria con maggiore frequenza che se si impiegano catene a pasta dura.
la affilatura della catena è cosa complessa nella quale non ci si improvvisa.
la catena della motosega è composta di maglie. le maglie possono essere maglie taglienti alternate a maglie di giunzione oppure soltanto maglie taglienti. una maglia tagliente è composta da due elementi: il dente di taglio ed il limitatore di profondità. la affilatura del dente di taglio va eseguita con apposite dime e relative lime tonde, mentre l'abbassamento del limitatore di profondità va effettuato con lima piana. altrimenti si impiega un affilatore apposito elettrico per catene (per il dente di taglio) ed una mola da banco (per il limitatore).
se non siete pratici consiglio di far realizzare la affilatura ad un meccanico specializzato per il semplice costo di un paio di euro. una buona catena (oregon, windsor o altre)ad impasto duro utilizzata su legno verde nelle condizioni ottimali di lubrificazione e senza che essa tocchi terra in rotazione può mantenere la affilatura per circa 4/6 ore di utilizzo effettivo, cioè in pieno taglio. se la catena non taglia più è pericoloso insistere forzando la macchina poichè questo potrebbe compromettere la salute del motore.

forum specifico su motoseghe e decespugliatori
lamotosega.forumattivo.com/forum.htm
visitate il mio forum!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/12/2010 07:14
  • Kypos
  • Avatar di Kypos
  • Offline
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
Di più
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #981
Giustissimo!
tra l'altro è impressionante la differenza di taglio della motosega quando per sbaglio si tocca terra o un sasso, il taglio praticamente si azzera in una frazione di secondo!
Importante non affidarsi al fai-da-te con l'affilatura della motosega che se eseguita non correttamente può portare a maggiori vibrazioni, e a mettere sotto sforzo il motore.

Non mi trovi assolutamente d'accordo invece per quanto riguarda la manutenzione della rasaerba.
Personalmente smonto la lama e la affilo con una cote o col flessibile almeno una volta al mese, anche meno se ho lavorato in condizioni di sporco. Avere una lama sempre affilata è fondamentale per avere un taglio netto e non sfilacciato che potrebbe portare a indebolire le piante del prato oltre che a far seccare appunto le parti sfilacciate lasciando il prato di un bel colore giallo.
Inoltre (ma forse queste cose se le faccio solo io che sono un maniaco dei tappeti erbosi) dopo ogni utilizzo pulisco il carter e le ruote da eventuali residui di taglio e spruzzo sulla lama, sulle ruote e sul carter una soluzione di sali quaternari di ammonio per disinfettare le parti della rasaerba a contatto col prato da eventuali spore di funghi patogeni.

Pensate che basta andare con le ruote della rasaerba su un fungo di un prato, poi andare da un altro cliente con la stessa rasaerba per infettare anche quel prato.
Certo non vi dico di fare questo lavoro se dovete tagliare un prato rustico, ma se avete un prato curato è fondamentale.
Inoltre pulire il carter da residui di taglio serve, oltre che a far lavorare meglio la rasaerba, a limitare al massimo il numero di semi di erbe infestanti che si possono depositare in un prato durante il lavoro.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/12/2010 14:49
Di più
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #984
Grazie peppone e bravo kypos

Kypos ha scritto:


Pensate che basta andare con le ruote della rasaerba su un fungo di un prato, poi andare da un altro cliente con la stessa rasaerba per infettare anche quel prato.


su questo mi trovo più che d'accordo, salvo poi ricorrere a schifosi concimi chimici o fungicidi, quando basterebbe fare un lavoro pulito ed essere scrupolosi nelle innaffiature e cure per prevenire il problema e tenerlo sotto controllo ;)

Disinfettare e pulire a tal scopo per non essere untori di malattie è bene farlo anche sul tosasiepi che dite? io vedo tante di quelle siepi malate in giro :urca:

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.

Un quadrato di Giardino SHOP
shop.unquadratodigiardino.it/
Visitate il catalogo online del nostro vivaio; scoprirete piante perenni adatte in ogni condizione e interessanti per ogni periodo dell'anno!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/12/2010 15:06
Di più
Autore della discussione
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #986
disinfettare le lame da lavoro è sempre operazione corretta.
ma questo, a ben vedere, non fa parte della vera manutenzione della macchina poichè la macchina funziona ugualmente anche con le lame non disinfettate.
qui io sto soltanto fornendo consigli sotto il profilo meccanico.

quanto all'affilatura della lama del rasaerba, a parte che è anch'essa operazione che richiede una competenza ed una tecnologia di cui sicuramente non tutti dispongono, tuttavia effettuarla addirittura una volta al mese è davvero eccessivo. o meglio: io che uso professionalmente (come kypos) i rasaerba e quindi li uso tutti i giorni per parecchie ore al giorno durante la primavera e l'estate affilo la lama ogni 40/60 giorni. ma un privato che usa il suo rasaerba a casa propria al massimo tre volte al mese per non oltre un paio d'ore ciascuna può tranquillamente far affilare le lame ogni 3 anni o più.
inoltre adesso esistono lame professionali con rivestimento al tungsteno che non richiedono mai affilatura, nemmeno dopo impieghi gravosi per lungo periodo. certo: costano parecchio care...ma a livello professionale si ripagano. ne ho acquistate la settimana scorsa tre per i miei tre rasaerba e la prossima primavera le proverò...poi vi saprò dire. :)

forum specifico su motoseghe e decespugliatori
lamotosega.forumattivo.com/forum.htm
visitate il mio forum!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/12/2010 16:06
Di più
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #987
peppone ha scritto:

disinfettare le lame da lavoro è sempre operazione corretta.
ma questo, a ben vedere, non fa parte della vera manutenzione della macchina poichè la macchina funziona ugualmente anche con le lame non disinfettate.
qui io sto soltanto fornendo consigli sotto il profilo meccanico.


Già ops :green_roll: in effetti hai ragione peppone la meccanica non è un'opinione... però le precisazioni di kypos sulla disinfezione sono comunque importanti per chi legge e non le escluderei del tutto dalla voce "manutenzione".

quanto all'affilatura della lama del rasaerba, a parte che è anch'essa operazione che richiede una competenza ed una tecnologia di cui sicuramente non tutti dispongono, tuttavia effettuarla addirittura una volta al mese è davvero eccessivo. o meglio: io che uso professionalmente (come kypos) i rasaerba e quindi li uso tutti i giorni per parecchie ore al giorno durante la primavera e l'estate affilo la lama ogni 40/60 giorni. ma un privato che usa il suo rasaerba a casa propria al massimo tre volte al mese per non oltre un paio d'ore ciascuna può tranquillamente far affilare le lame ogni 3 anni o più.


un privato che taglia il prato tre volte al mese e poi si lamenta che è brutto, è meglio che lo tagli un po' più spesso, di qualsiasi tipo di prato stiamo parlando...però qui andiamo un po' troppo OT, passiamo la parola a kypos quando vorrà concederci qualche articolo sulla cura del prato :mrgreen: -vero???.

Comunque è molto soggettivo, direi di controllare e vedere come taglia e agire di conseguenza :mrgreen: (quando la usavo mi capitava di urtare ogni volta- sono tarda lo so :muro: - le pietre che ho sui bordi del giardino, ad esempio)... l'affilatura della vostra lama del tosaerba anche io ho idea che faccia parte della manutenzione ordinaria, 3 anni mi sembrano un po' tantini...

... vediamo se le punte di erba sono lacere e il prato diventa marrone dopo che si lavora e poi guardiamo sotto il nostro raserba :) e vediamo come sono...il taglio poi a volte non è uniforme e ci sono zone con fili più lunghi non tagliati...

La frequenza d'uso aumenta la frequenza dell'affilatura della lame, questo è certo!

Per quel che riguarda la tecnologia per affilarle, non ne so granchè-non è sufficiente per noi fai-de-te :mrgreen: usare una pietra per affilare o una lima, oppure una smerigliatrice immergendo in acqua ogni tanto la lama? farlo fare ad un arrotino?- però sono stracontenta del mio tagliaerba manuale autoaffilante :), anzi se peppone vuoi dire anche la tua in quel post :herz:

inoltre adesso esistono lame professionali con rivestimento al tungsteno che non richiedono mai affilatura, nemmeno dopo impieghi gravosi per lungo periodo. certo: costano parecchio care...ma a livello professionale si ripagano. ne ho acquistate la settimana scorsa tre per i miei tre rasaerba e la prossima primavera le proverò...poi vi saprò dire. :)


questo è davvero interessante, avevo letto da qualche parte, che si può far rivestire anche le proprie lame, con una copertura a caldo a spruzzo, con carburo di tungsteno, che allunga la vita delle lame, forse costa meno? È preferibile utilizzare i servizi di un negozio che effettua queste operazioni di spray termico abitualmente, perché può fare la differenza per ottenere una buona resistenza all'usura.

Perdonatemi poi perchè in questo ambito mi esprimo davvero come un lama con la piorrea :green_roll:

Grazie peppone, sappici dire :), magari apri un post apposito su queste lame al tungsteno per tagliaerba.

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.

Un quadrato di Giardino SHOP
shop.unquadratodigiardino.it/
Visitate il catalogo online del nostro vivaio; scoprirete piante perenni adatte in ogni condizione e interessanti per ogni periodo dell'anno!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/12/2010 01:09
Di più
Autore della discussione
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #988
chiaro che se con la lama prendi sassi, sabbia o terra la affilatura in teoria la dovresti fare appena spegni il motore!!! :)
quanto alle lame rivestite al tungsteno posterò qualcosa solo dopo averle provate direttamente. fino ad ora ne ho viste nella mia officina alcune (macchine in riparazione non per motivi di lame) ed erano perfette nonostante gli impegnativi impieghi. questo, infatti, mi ha convinto a spendere quasi 1000 euro per tre lame rivestite in forgiatura al tungsteno.
la copertura a caldo a spruzzo con tungsteno carburato la faccio anche io nella mia officina. non costa carissima (necessita comunque di attrezzatura particolare e non è fattibile in casa e da persone non esperte). tuttavia questa copertura viene normalemente effettuata con irroratori a caldo che spruzzano a 750/800 gradi e, sì, permette una durata superiore delle lame. ma mai quanto una lama fusa direttamente con gli innesti di tungsteno: queste lame infatti vengono preparate a quasi 1100 gradi. questo dice tutto in merito alla durata e alla resa della applicazione.
la tua ultima domanda, "perché può fare la differenza per ottenere una buona resistenza all'usura?", è estremamente interessante e merita una spiegazione. il problema fondamentale degli acciai da taglio consiste nel fatto che hanno nel silicio un nemico imbattibile. il silicio è contenuto nella terra, nella sabbia e nei sassi ed è notevolmente più duro dell'acciaio. pertanto un tagliente di acciaio, messo a contatto in rotazione con il silicio, perde la affilatura e si consuma. il tungsteno (che poi non è solo tungsteno ma una lega mista che contiene anche cromo, vanadio, vari altri materiali e soprattutto molibdeno) è più duro del silicio e quindi resiste bene all'attrito con la terra o i sassi o addirittura con la sabbia.

ps: solo per pura informazione esistono anche catene per motosega con i riporti in lega di tungsteno. costano una cifra spropositata (per una catena da montarsi su una lama da 70 cm sfioriamo i 200 euro contro i 25/30 di una catena normale). nessun professionista che io conosca le impiega anche perchè, casomai dovesse capitare di lesionare un dente (niente è eterno e niente è indistruttibile) e pertanto si rendesse necessario ricorrere ad una affilatura, sono pochissimi i centri specializzati in grado di effettuarla e lo fanno in tempi lughi e a caro prezzo.

questo detto per denti taglienti di catene per motosega, che hanno un filo dell'ordine di qualche centesimo di millimetro. per lame da rasaerba (che hanno invece un filo che sta nell'ordine dei millimetri) non sussiste il problema: una eventuale sbeccatura è talmente infinitesimale che non incide assolutamente sulla resa di taglio

forum specifico su motoseghe e decespugliatori
lamotosega.forumattivo.com/forum.htm
visitate il mio forum!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/12/2010 15:43
Di più
MANUTENZIONE ANNUALE DELLE ATTREZZATURE A MOTORE DA GIARDINO #995
Scusa se sono pignola, ma non hai risposto a questa domanda:

anemonenemorosa ha scritto:

Per quel che riguarda la tecnologia per affilarle-parole tue-, non ne so granchè-non è sufficiente per noi fai-de-te :mrgreen: usare una pietra per affilare o una lima, oppure una smerigliatrice immergendo in acqua ogni tanto la lama? farlo fare ad un arrotino?


Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.

Un quadrato di Giardino SHOP
shop.unquadratodigiardino.it/
Visitate il catalogo online del nostro vivaio; scoprirete piante perenni adatte in ogni condizione e interessanti per ogni periodo dell'anno!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Un quadrato di giardino
    • Vivaio Piante Insolite

      Località Due Case
      Podenzano, 29027, PC (IT)
      Lun - Sab: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.00
      Dom: Periodo autunno-inverno solo su appuntamento.
      Aperto fuori orario su appuntamento.
      telefono +393284181208
      email info@unquadratodigiardino.it

      Seguici

    • Newsletter

      Abilita il javascript per inviare questo modulo